+39 0376 158 7316 | numero verde: 800 820 505 info@informapmi.it

Quali indici di redditività deve conoscere l’imprenditore per poterla valutare al meglio nella propria impresa? Lo approfondiamo in questo articolo.


“Non si può gestire ciò che non si può misurare e non si può misurare ciò che non si può descrivere”

Questo quanto ci ha insegnato Robert Kaplan.

Ogni imprenditore dovrebbe misurare la redditività della propria impresa per poterla conoscere e gestire al meglio.

Per fare questo può ricorrere all’utilizzo di indici di redditività:

  • ROI Redditività del capitale investito nell’impresa
  • ROE Redditività del capitale proprio dell’imprenditore
  • ROS Redditività delle vendite

 

Sommario

$

1 - Indici di redditività: quanto rende il capitale che hai investito nella tua impresa?

$

2 - Indici di redditività: quanto rende il denaro che hai investito personalmente nella tua impresa?

$

3 - Indici di redditività: quanto è la redditività media delle tue vendite?

1 – Indici di redditività: quanto rende il capitale che hai investito nella tua impresa?

disegno uomo con albero denaro - ROI

Il primo degli indici di redditività che andiamo ad analizzare è il ROI (Return On Investment), che indica la redditività del capitale investito in azienda.

L’importanza di questo indicatore per l’imprenditore risiede nel fatto che serve a valutare quanto gli rende il denaro complessivamente investito nell’impresa.

Pe la determinazione del ROI si considerano quindi tutti gli investimenti necessari per lo svolgimento dell’attività tipica compreso anche il capitale preso a prestito da terzi, ad esempio quello preso in prestito dalle banche.

 formula roi informapmi

Cosa significa se hai un ROI del 10%?

Supponiamo che il totale dei tuoi investimenti sia 100.000 euro e che il reddito operativo sia pari a 15.000 euro.

Otteniamo quindi un ROI pari al 15%. Ciò significa che i tuoi investimenti ti rendono il 15%. 15€ guadagnati per ogni 100€ investiti.

Un adeguato ROI consente di autofinanziare lo sviluppo dell’impresa e di remunerare le fonti di finanziamento.

Qual è il giusto valore che questo indice deve assumere, dipende dal settore di attività di appartenenza, dalla struttura aziendale e non solo.

2 – Indici di redditività: quanto rende il denaro che hai investito personalmente nella tua impresa?

moneta che fa fitness disegno - ROE

Procediamo con il secondo degli indici di redditività da analizzare: il ROE (Return On Equity) indica la redditività del capitale proprio.

Questo indice misura quanto è la remunerazione del capitale che l’imprenditore ha apportato personalmente nell’impresa a titolo di capitale proprio o di rischio (capitale sociale, versamenti in conto capitale etc.).

formula roe informpmi

Cosa significa se hai un ROE del 20%?

Significa che ogni singolo euro investito in azienda ha reso 0.20€

Investendo 10.000€ si ha una reddittività pari a 2.000€

Che valore dovrebbe assumere il ROE?

Per poter dire se un certo valore di ROE è ottimale è necessario confrontarlo con il rendimento dei titoli di stato.

Il rendimento è soddisfacente se è maggiore almeno del 3% o 4% del tasso di rendimento degli investimenti a basso rischio.

Questa “maggiorazione” mira a premiare l’investimento rischioso che si fa in azienda.

Se il premio al rischio fosse zero, non avrebbe senso investire in una attività rischiosa come un’impresa in quanto sarebbe possibile ottenere la medesima remunerazione senza rischiare nulla investendo in titoli di stato.

3 – Indici di redditività: quanto è la redditività media delle tue vendite?

uomo che misura salute denaro disegno - ROS

Il terzo degli indici di redditività è il ROS (Return On Sales) indica la redditività media delle vendite.

Questo indice è importante perché misura il livello di redditività che si riesce ad ottenere dalle vendite e mette in evidenza il fatto che, un eccessivo ammontare di costi produttivi può ridurre l’efficacia di un fatturato elevato.

Esprime, in sostanza, la quantità di ricavo netto conseguito per ogni euro di fatturato realizzato.

formula ros informapmi

 Cosa significa se hai un ROS del 15%?

Significa che per ogni 100€ di fatturato vengono generati 15€ di reddito operativo

Questo indice fornisce informazioni importanti se paragonato con il ROS del settore di appartenenza della tua impresa.

Se nel tuo settore il ROS è del 9% e la tua azienda ha un ROS del 3%, significa che nella tua impresa potrebbero esserci delle criticità su cui è necessario intervenire.

Le aree di intervento potrebbero essere: la politica dei prezzi e la gestione dei costi di produzione.

L’indice ROS viene sempre utilizzato in concomitanza con altri indicatori, quali appunto il ROE e il ROI.

Oltre gli indici di redditività

L’azienda è un’entità molto complessa, così come sono complesse le dinamiche che la fanno muovere.

Sintetizzare con un indice può essere utile per avere una visione immediata di una certa area dell’impresa però l’analista che legge questi numeri deve sempre “metterci la testa” per capire cosa c’è dietro quel numero.

Ogni bravo imprenditore dovrebbe conoscere il valore che questi indici assumono nella sua impresa. O calcolandoli personalmente oppure affidando il calcolo ad altri.

Se vuoi conoscere il valore degli indici di redditività della la tua impresa richiedi il nostro check up gratuito scrivendo una mail all’indirizzo f.ferracin@informapmi.it

Scopri se la tua azienda gode di buona salute dal punto di vista economico, patrimoniale e finanziario, oppure se ci sono segnali che possono far intravedere una crisi di impresa prossima.

RICHIEDI SUBITO IL TUO CHECK UP GRATUITO

uomo con calcolatrice indici di redditività
Share via
Copy link
Powered by Social Snap