+39 0376 158 7316 | numero verde: 800 820 505 info@informapmi.it

Leggo molti articoli, pubblicazioni, blog, un po’ di tutto, specialmente ciò che riguarda il mio settore.

Articoli di grande interesse, aggiornamenti, delibere di Arera, insomma ce n’è per tutti i gusti.

Pubblicazioni dove gli argomenti energetici vengono descritti in modo serio e professionale, ma dove mai ho visto pubblicare una raccolta di quella che definisco “la piaga del nostro settore”.

Mi riferisco alle telefonate commerciali che riceviamo puntualmente, a qualsiasi ora del giorno e della notte da vari call center, fantomatici uffici dei consumatori, ufficio autorità, anche da esperti incaricati che ci segnalano che abbiamo prezzi energetici sbagliati.

Da tempo ho iniziato questa raccolta, per questo vorrei pubblicare e raccontare in modo scherzoso alcune di queste telefonate o visite in ufficio.

Non farò nomi, cercherò di essere molto attenta, tanto potrei citare quasi tutti i trader energetici.

Parliamo quindi di telefonate commerciali a ogni ora del giorno (e della notte).

Sommario

$

Telefonata commerciale 1: l'esperto consulente

$

Telefonata commerciale 2: l'ente certificatore

$

Telefonata truffa 3 - Il distributore

$

Telefonata truffa 4 - Andrea 486

$

Case history - Debiti non pagati (e conclusioni)

Telefonata commerciale 1: l’esperto consulente

ragazza call center telefonate truffe energetiche

Vorrei premettere che davanti il mio ufficio c’è una targa, bella grande, con la scritta: TREMANI consulenza energetica.

Perché vi dico questo?

Esattamente 5 giorni fa, mi ha chiamata una agenzia che si è presentata così:

“Sono Cinzia consulente energetico di (nome esatto di una società energetica molto importante). Ho avuto il suo numero dal suo cliente (Mario Rossi) vorrei prendere un appuntamento con  lei per aggiornarle i prezzi delle sue bollette energetiche”

Risposta: “Signorina Cinzia buongiorno, la ringrazio della telefonata ma non vorrei farle perdere tempo, mi invii per mie la sua CTE (offerta) con le CGF (condizioni generali di fornitura) il suo numero di telefono, analizzo e poi la richiamo se ritengo la sua proposta interessante”.

Cinzia: “No non possiamo, dobbiamo passare di persona”.

Risposta: “Signorina le ripeto che sono molto preparata ad analizzare da sola, non ho bisogno del suo aiuto né tantomeno di un consulente che venga di persona”.

Cinzia: “Il nostro consulente passerebbe da lei domani mattina”.

E…dato che non serve insistere, poiché presumo che riceva un gettone per ogni telefonata andata a buon fine, accetto la visita, tanto mi dico che, certamente, appena vista la targa non entra.

Invece no, il famoso consulente, passa ugualmente e suona il campanello.

Mi fa vedere la sua offerta, dice senza alcun calcolo che è migliore di ciò che ha in mano il mio cliente, senza vedere nessun valore, senza una analisi, senza chiedere nulla di nulla.

L’unica cosa che gli ho chiesto è stata se avesse capito in che ufficio fosse entrato. Magari non aveva compreso!

Per essere chiari, ecco i risultati: il cliente ‘analizzato’, dato che aveva fatto un contratto con il fornitore a giugno dello scorso anno, dove avevamo i prezzi migliori del mercato (forse i migliori degli ultimi 20 anni) aveva dei prezzi fissi inferiori alla proposta del consulente di circa 30 € MGh.

Telefonata commerciale 2: l’ente certificatore

uomo con naso lungo bugia - telefonate commerciali
Fino a qualche giorno fa non sapevo esistesse  l’E.C.T.D.C.S.E. ( ente certificatore tutela dei diritti dei consumatori servizio energetico), ora lo so. 🙂

“Buona sera sono Sara dell’E.C.T.D.C.S.E. ( ente certificatore tutela dei diritti dei consumatori servizio energetico) abbiamo avuto una segnalazione da parte di Arera che ci ha avvisati di prendere un appuntamento con lei per abbassarle i prezzi delle sue bollette”.

Risposta: “Signorina Sara buona sera, mi dica lei quali dovrebbero essere i miei prezzi, dato che le è stata segnalata questa cosa”.

Sara: “Prenda una bolletta che glieli spiego”.

Risposta: “Ma signorina lei lavora per qualche fornitore oltre che ECTDCSE? Con che fornitore vuole venire ad aggiornarmeli?

Sara interrompe la telefonata…

Riprovo a chiamarla ma non risponde più, il “numero è inesistente”.

Telefonata truffa 3 – Il distributore

ladro con lampadine - truffe energia
“Buongiorno sono Claudio, sono il distributore della sua zona”.

Risposta: “Distributore di che?”

Claudio: “Distributore di luce e gas”.

Risposta: “Claudio, lei è certo di essere il distributore o magari si è confuso, dato che io non ho un distributore per luce e gas, ma uno per la luce e uno per il gas”.

Claudio: “Noi gestiamo tutto, la volevo avvisare che i suoi prezzi sono scaduti e se non li aggiorna possiamo intervenire con i distacchi”.

Risposta: “Claudio con quale fornitore pensa di aggiornarmeli?”

Claudio: “Dobbiamo fare una registrazione telefonica e le verrà detto”.

Risposta: “Aspetti un attimo Claudio, le passo mio marito, maresciallo dei Carabinieri esperto in queste telefonate…”

Claudio purtroppo interrompe la telefonata….. che peccato!

Telefonata truffa 4 – Andrea 486

uomo con telefono disegno - truffe telefoniche

“Buona sera signora, sono Andrea 486 sono passato da lei tempo fa(come potrei averlo scordato)  e oggi volevo aggiornarle i prezzi.

Non lavoro più per il “fornitore” di prima, oggi lavoro per A e per B che hanno ottime offerte. La prima però la scarto, per il fatto che la seconda è migliore.

Infatti, il fornitore B non fa pagare gli oneri di sistema poiché trattasi del più grande produttore di energia d’Italia, pertanto può risparmiare circa il 65% di quanto paga ora!

(Apro parentesi: il fornitore B, anche fosse, è un reseller, altro che produttore più grande in Italia).

Risposta: “Buona sera Andrea 486, le chiedo scusa, ma lei è certo di essere venuto da me? Oltre a ciò lei non ha un cognome?”

Andrea 486: “Certo, mi ricordo benissimo di lei, ha l’ufficio in via xxx  a xxx, inoltre non le posso dare il cognome per motivi di privacy”.

Risposta: “Senta, Andrea 486, in via xxx io non ci sono, quello è l’indirizzo del mio commercialista, lei ha semplicemente preso il mio indirizzo fiscale, oltre a ciò, mi creda, i miei contratti energetici me li faccio da sola, pare proprio che questo sia il mio lavoro da 20 anni. Buona sera”.

Questa volta interrompo io.

Case history – Debiti non pagati (e conclusioni)

donna dubbio punto di domanda - telefonate commerciali false

Qui tocchiamo il fondo, non si tratta di telefonate commerciali, ma di un problema capitato a un nostro cliente.

Il signor “Mario” riceve una fattura dal fornitore attuale

L’importo presente in fattura di euro 2700 circa e indicato come corrispettivo CMOR è richiesto a titolo di indennizzo da un precedente venditore del cliente finale, al quale risulta il mancato pagamento.

Verificato il saldo contabile, il cliente asserisce di non avere conti in sospeso.

Scriviamo al fornitore precedente pensando a un errore e chiedendo il ritiro del debito.

Questa è la risposta del precedente fornitore:

Gentile Cliente,

ci risulta un importo non pagato di € 0

È possibile pagare:

– con bonifico bancario intestato a xxxxxxxx S.p.a. all’Iban

ITxxxxxxxxx0000 , specificando nella causale il Codice Cliente e il n° bolletta;

– con carta di credito accedendo all’Area Clienti o all’App xxxxxxxxBusiness;

– tramite circuito Sisal.

Per comunicare un pagamento bisogna inviare la contabile con il CRO al numero di fax xxxxxxxxxxx o all’indirizzo e-mail xxxxxxxxxxx.com.

Se si è già provveduto al pagamento si prega di non tenere conto di questo messaggio, altrimenti è necessario saldare l’insoluto al più presto.

Grazie e buona giornata.

Che dire, dobbiamo capire come far fare un bonifico al cliente di € 0

Telefonate commerciali e truffe telefoniche: conclusioni

Da tempo raccolgo queste telefonate commerciali, possiedo pure io un cellulare e dunque, vengo regolarmente chiamata e mi chiedo: “Ma perché questi fornitori delegano questi discutibili call center o agenzie con mandati di rappresentanza o comunque di agenzia?”

A voi la risposta.

TREMANI di Selica…una mano te la diamo noi!

Per informazioni e domande contattami con una mail a s.trippini@informapmi.it

Vi aspetto alla prossima puntata di: L’energia e il gas a piccole dosi.

Qui l’ultimo articolo pubblicato della serie.

 

E se fosse davvero il momento di verificare la tua situazione energetica?

RICHIEDI ORA IL TUO CHECK UP GRATUITO

lampadina
Share via
Copy link
Powered by Social Snap